mercoledì 4 giugno 2008

L'ordine perfetto esiste solo accanto al disordine

Un maestro Zen chiese a un suo discepolo di pulire il giardino
del monastero.

Il discepolo pulì il giardino e lo lasciò in uno
stato impeccabile. Il maestro non rimase soddisfatto.

Lo rispedì a pulire una seconda volta, e poi una terza.

Scoraggiato, il povero discepolo si lamentò:
" Maestro, non c'e piu' nulla da mettere in ordine,
più nulla da pulire in questo giardino! E' già tutto a posto!
"

" Tranne una cosa " rispose il maestro.

Scosse un albero e si staccarono delle foglie,
che andarono a cadere per terra.

" Ora il giardino è perfetto " concluse



L'ordine perfetto
esiste solo
accanto al disordine.

L'ordine totale
di un giardino
uccide il giardino






1 commento:

Salvatore ha detto...

L'acqua troppo pura, non ha pesci esattamente come l'acqua troppo sporca!
Il troppo ordine, ad un occhio esperto, risulta innaturale come avere un orecchio al posto di un occhio!

เl Ŧ๏llє ๔єll๏ zєภ