lunedì 11 agosto 2008

Un gatto in due


Un giorno due monaci si disputavano un gatto.

Il maestro Nanquan se ne accorse, e sollevò il gatto in aria dicendo:

" Se riuscirete a dire qualcosa in merito, non lo taglierò in due "

I monaci non risposero. Così, Nanquan tagliò il gatto in due parti.

Poi Nanquan riferì l'intero aneddoto a Zhaozhou,

interpellandolo in proposito.

Zhaozhou allore si tolse i sandali di paglia, e se li mise in testa.

Nanquan disse:

" Se tu fossi stato qui, avresti proprio salvato il gatto ! "




Nanquan taglia il gatto in due per rispettare le esigenze dei due monaci

Zhaozhou ponendo i sandali in testa anzichè ai piedi

coglie il principio del rovesciamento

Non si è troppo anziani per capire

ne troppo giovani per confondersi




Agli amici animalisti,

state tranquilli

Nanquan non ha " tranciato " il gatto !

questa azione non ha mai avuto luogo,

e non solo perchè il buddhista,

da sempre,

ama ogni essere vivente






1 commento:

Salvatore ha detto...

In realtà, furono i monaci a tagliare in due il gatto e Nansen non ha colpe, Joshu ribalta la situazione e il gatto torna in vita!
Ah! Che acume quel Joshu!
Nansen uccide e Joshu ridà la vita, o è vero il contrario?

เl Ŧ๏llє ๔єll๏ zєภ